Recensioni

“Il suo linguaggio creativo trova espressione attraverso soggetti geometrici, colori accesi e la contrapposizione tra toni caldi e freddi. Soggetti, forme apparentemente libere e autonome, sono in realtà collegate tra loro con riferimenti al mondo reale. Nella sua pittura, convivono una manualità di formazione grafica e un cuore di pittore, che lo spingono a esprimere gioiosamente la sua innata sensibilità per il colore”. 

Emiliano Tornambè                                                                                                                          (Restauratore di dipinti)


“Soggetti profondamente immersi nel mondo del colore, sono la sua fondamentale fonte comunicativa. Molte opere si prestano a innumerevoli interpretazioni da parte dell’osservatore. Matrice costante è il continuo confronto tra natura e uomo, nonostante la varietà di temi proposti”.

Dott.  Roberto Ravasi


“Esprime costantemente, la necessità di espandere lo spazio e il tempo oltre i limiti conosciuti. La sintesi per indicare un sentiero narrativo al suo vissuto interiore”.

Elena Trommino


“Una tavolozza incentrata sull’uso dei colori puri, ravviva le sue creazioni dando un infinito perfetto alle dimensioni. Natura protagonista è uomo semplice spettatore. I suoi dipinti sono una finestra aperta sul limite tra realtà e immaginazione”.

Vittoria Giannitto


“Narratore nostalgico di un passato ancora presente attraverso paesaggi e il girovagare tra vie di piccoli borghi. Testimonianza dell’equilibrio che l’uomo può raggiunge con la natura quando la rispetta, contrariamente a quanto succede oggi”.

Francesco Chiarella